Codice EORI

Per codice EORI (Economic Operator Registration Identification) si intende un numero, unico in tutta la Comunità europea, attribuito in uno Stato membro da un`autorità doganale, o da una o più autorità designate, agli operatori economici e ad altre persone conformemente alle regole esposte nella parte I, titolo I, capitolo 6, delle disposizioni d`applicazione del codice doganale comunitario (DAC).

Il codice EORI , sistema di identificazione univoca è stato ideato dall'Unione Europea per semplificare procedure e tracciamento elettronico delle attività doganali, allo scopo di attuare le misure di sicurezza introdotte dal regolamento (CEE) n. 2913/92, modificato dal regolamento (CE) n. 648/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio1.


Tali misure sono più efficaci se ogni persona interessata può essere identificata per mezzo di un codice personale unico, valido in tutta la Comunità europea.

Le disposizioni concernenti il codice EORI non limitano né compromettono i diritti e i doveri derivanti da normative che disciplinano gli eventuali obblighi di registrarsi per ottenere altri codici di identificazione che siano previsti dai singoli Stati membri in campi diversi da quello doganale, quali la fiscalità o il settore statistico.

Ovviamente, per beneficiare pienamente di questa riforma i titolari devono servirsi del codice EORI – una volta assegnato – in tutte le comunicazioni con ogni autorità doganale comunitaria, qualora sia richiesto un identificatore doganale.

Le autorità doganali presenti nella Comunità europea devono potere accedere in modo agevole e affidabile ai dati riguardanti la registrazione e l’identificazione degli operatori.

A tal fine viene creato un sistema elettronico centrale per la conservazione dei dati concernenti la registrazione degli operatori economici e di altre persone, e per lo scambio dei dati concernenti i codici EORI fra le autorità doganali.

In questo sistema centrale vengono inseriti i dati ,che attualmente sono conservati nei sistemi nazionali degli Stati membri.