Esportazioni extra – UE

IMPORT-EXPORT

Le merci destinate all’esportazione verso i paesi non facenti parte dell’Unione Europea, devono essere presentate presso gli spedizionieri autorizzati, per l’espletamento delle formalità doganali di uscita.

Lo spedizioniere autorizzato provvederà all’emissione del documento di transito T2 (NCTS) e degli eventuali certificati necessari per il paese di destinazione, generando nel sistema NCTS un flusso in partenza destinato (ai sensi del Dec del 24.03.1993 nr. 50) esclusivamente ad una dogana italiana.

Al flusso generato, verrà attribuito direttamente dal sistema NCTS, un canale o cancello, il quale determinerà il conseguente controllo fisico o documentale delle merce.

In caso di controllo fisico delle merci, il controllo verrà effettuato dall’Ufficio Tributario o dalle Guardie di Rocca insieme allo spedizioniere autorizzato.

Dopo avere effettuato i controlli del caso, lo spedizioniere potrà regolarizzare l’esportazione delle merci e consentire all’operatore di disporne liberamente.

La merce esportata da San Marino, una volta raggiunta la dogana italiana di destinazione indicata dovrà essere esibita alle autorità doganali competenti, ai fini della regolarizzazione dell’esportazione.

L’esportazione si considererà perfezionata solo nel momento in cui la dogana di destinazione esiterà il flusso generato dalla dogana di San Marino, comprovando l’uscita delle merci dal territorio dell’Unione Europea.