Segreteria Turismo su Expo Shanghai

Il 1° maggio si è aperto l’Expo Shanghai 2010, l’esposizione mondiale più grande mi realizzata, alla quale partecipa con un proprio padiglione anche la Repubblica di San Marino.
Si tratta di un avvenimento storico per un piccolo Stato come il nostro (che in precedenza ha partecipato a soli due Expo internazionali: Bruxelles nel 1958 e Lisbona nel 1998), poiché ha richiesto un grande impegno organizzativo ed economico.

“Il nostro Stato – ha spiegato il Segretario per il Turismo, Fabio Berardi- ha scelto di esserci per presentarsi in un contesto mondiale con l’intento di raggiungere tre fondamentali obiettivi:

a) affermare la propria identità nazionale, la propria sovranità e la millenaria storia di libertà e indipendenza, l’unicità di un percorso storico che l’Unesco ha dichiarato patrimonio dell’Umanità;

b) promuovere San Marino e il Monte Titano quale destinazione turistica nel mercato cinese;

c) promuovere la conoscenza del “sistema Paese” e incrementare gli scambi economici e commerciali.

Shanghai è una vetrina importante: vi prendono parte 192 paesi e più di 50 organizzazioni internazionali. Nei 184 giorni di apertura (sei mesi) si prevede che abbia circa 80 milioni di visitatori. E’ un’opportunità eccezionale per proporre il nostro Paese come destinazione turistica presentando tutti i nostri punti di forza. Il mercato cinese è in costante espansione. La Cina è attualmente il principale paese emissore di turisti. Intercettare i flussi diretti in Europa e, nello specifico, in Italia, è di enorme importanza strategica. E per rafforzare l’azione di promozione, la Segreteria di Stato per il Turismo ha siglato un accordo operativo con il principale tour operator sammarinese/italiano “San Marino Viaggi Italcamel”, già presente a Shanghai da oltre cinque anni, che organizza anche viaggi Educational a San Marino per tour operator cinesi. Alla Cina saranno destinate quest’anno anche le giornate dell’Etnofestival, l’appuntamento che ogni anno viene dedicato alla cultura, alla musica, alla gastronomia di un popolo.
Il progetto del padiglione sammarinese, realizzato da AMSTUDIO, dal titolo “La Città Stato.

La più piccola e antica Repubblica del mondo”, fa proprio quello generale dell’Expo: Better city, better life (Città migliore, vita migliore). San Marino si presenta quindi come una declinazione virtuosa del tema dell’Expo. Un modo per ricordare che dal passato si può trarre ispirazione per lo sviluppo futuro all’insegna di valori esemplari e condivisibili ad ogni latitudine.

Tratto dal magazine della Camera di Commercio "Made in San Marino" di marzo-aprile 2010